Posted on

Vetture straniere non in regola due sanzione nel veneziano

In base a nuove norme del Codice della Strada

VENEZIA – Sono stati un cittadino romeno ed una moldavo, i primi due automobilisti sorpresi e sanzionati, a Martellago (Venezia) dai carabinieri alla guida di altrettanti veicoli immatricolati all’estero in modo irregolare a pochi giorni dall’entrata in vigore nelle nuove disposizioni in materia che hanno modificato alcuni articoli del Codice della strada.

Dai controlli dei militari è emerso come i conducenti, sebbene residenti in Italia da oltre 60 giorni come comprovato dai loro documenti, avevano i veicoli importati da tempo nel nostro Paese senza aver ottemperato alle nuove disposizioni entrate in vigore che vietano l’uso illegittimo di quelli che a tutti gli effetti sono veri e propri escamotage con cui dribblare gli effetti delle disposizioni, specie in materia di circolazione stradale.

É il caso ad esempio del pagamento delle contravvenzioni che non possono essere notificate direttamente o, ancora peggio, di sotterfugi in campo assicurativo e nel pagamento della tassa di proprietà che avviene nel paese in cui il veicolo è immatricolato. Applicando le nuove disposizioni, oltre al pagamento della sanzione pecuniaria di 712 euro (in forma ridotta) i carabinieri hanno così provveduto al fermo dei veicoli ai fini della loro confisca, come prevede la normativa, qualora non si sia provveduto ad una sua immatricolazione in Italia o il rilascio di un foglio di via per condurlo oltre i transiti di confine entro 180 giorni dalla data della violazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA