La Regina Elisabetta II era una appassionata di automobili. In 70 anni di regno molti mezzi sono balzati agli onori della cronaca grazie all’utilizzo da parte di Sua Maestà. Oltre ad essere stata per decenni il solo cittadino a poter viaggiare nel Regno Unito senza patente, dato che il permesso di guida veniva emesso a “nome di Sua Maestà”, Elisabetta II in gioventù acquisì competente meccaniche grazie all’addestramento presso il Women’s Auxiliary Service dove lavorò come autista e meccanico. Tantissime le auto ospitate Buckingham Palace, tra cui le otto limousine a marchio Bentley, Daimler e Rolls Royce utilizzate per gli spostamenti ufficiali. Ora con la morte della Regina Elisabetta II si chiude una delle più importanti pagine di storia.

Land Rover Defender

Dici Land Rover Defender e pensi immediatamente alla Regina Elisabetta II, da sempre molto legata al fuoristrada britannica. Tante le immagini che ritraggono lei e il marito Filippo di Edimburgo a bordo di una Defender, a partire dalla prima versione lanciata nel 1948. Complessivamente la Regina Elisabetta II ha posseduto oltre 30 Land Rover Defender. Restando in casa Land Rover, La Regina è stata una grande utilizzatrice e di Range Rover, mezzo ideale per muoversi tra le sue proprietà.

Jaguar e Bentley

Una Regina al volante di una Jaguar? Certo. Elisabetta II è stata fotografata più volte al volante della Jaguar Daimler V8 Super LWB, consegnata alla casa reale inglese nel 2001 e modificata per rendere la vita a bordo più confortevole. Qualche esempio? Un supporto centrale sul bracciolo in studiato per ospitare le iconiche borsette di Sua Maestà. Passando a Bentley, si spazia dalle limousine costruite su misura fino Mulsanne utilizzata per due anni o la recente Bentley Bentayga.

 

Fonte 24ore motoi